AUTOCERTIFICAZIONE VACCINAZIONI SCUOLA: come funziona [VIDEO]

vaccinazioni

[VIDEO CORRELATO]

Per l’accesso e la frequenza scolastica è necessario presentare una autocertificazione sottoscritta dal genitore/tutore/affidatario relativa alle vaccinazioni effettuate e/o prenotate o ad eventuale esonero o rinvio a data successiva (come da modello allegato 1 alla Circolare Ministeriale 25233 del 16/08/2017) oppure il certificato dei vaccini eseguiti o l’attestato di vaccinazione, rilasciati dalla Asl, o della copia del libretto vaccinale oppure copia della prenotazione dell’appuntamento presso l’azienda sanitaria locale.

Da presentare dunque – entro l’11 settembre per nidi e materne ed entro il 31 ottobre per gli altri gradi di scuola – sono la documentazione comprovante le vaccinazioni effettuate o quella che attesta i requisiti per l’omissione.  L’autocertificazione invece presuppone l’impegno a presentare la documentazione ufficiale entro il 10 marzo 2018.

autocertificazione vaccinazioni scuola

I moduli per l’autocertificazione vaccinazioni scuola – dove trovarli

Il ministero della Salute ha predisposto, in allegato alla circolare emanata il 16 agosto 2017, un modulo in cui il genitore indica tutte le vaccinazioni effettuate, le eventuali vaccinazioni per cui il bambino ha ottenuto l’esonero dal proprio medico, le vaccinazioni omesse o differite e le vaccinazioni per cui è stata presentata richiesta ma che non sono state ancora effettuate.

Potete scaricare il modulo a questo link.

Autocertificazione vaccinazioni scuola online

L’assolvimento agli obblighi vaccinali sono inseriti nel fascicolo sanitario elettronico, le cui modalità di accesso verranno divulgate sui siti delle Ats, dal quale entro gennaio 2018 si potrà scaricare autonomamente il certificato vaccinale da parte del cittadino quale attestazione da consegnare entro la data del 10/3/2018 a riprova di quanto auto dichiarato. Il modulo per l’autocertificazione per agevolare l’ammissione a scuola è invece disponibile online.

Documenti vaccinazioni scuola da presentare entro quando?

Esistono delle date ben precise che non ammettono proroghe per presentare i documenti delle vaccinazioni a scuola.

Entro quando portare l’autocertificazione vaccinazioni a scuola

Entro l’11 settembre 2017 le famiglie con figli che frequentano servizi educativi per l’infanzia o scuole dell’infanzia (incluse quelle private non paritarie) hanno dovuto  presentare la documentazione richiesta, che verrà ritenuta “requisito di accesso”.Le famiglie degli iscritti alla scuola del I e II ciclo e nei centri di formazione professionale regionale dovranno presentare la documentazione entro il 31 ottobre 2017 (o entro il 10 marzo per chi ha prodotto un’autocertificazione) ma in questo caso “non costituisce requisito di accesso alla scuola”.

Documentazione vaccini oltre la scadenza – cosa succede

Per quanto riguarda le scuole dell’infanzia, il ministero ricorda che “la presentazione della documentazione costituisce requisito di accesso ai servizi” e che quindi, “nel caso in cui entro il 10 marzo 2018 i genitori/tutori/affidatari non facciano pervenire idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie, il minore sarà escluso dall’accesso ai servizi”, rimanendovi comunque iscritto e con la possibilità di esservi riammesso “successivamente alla presentazione della documentazione richiesta”. Per l’accesso alla scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado, invece, la presentazione della documentazione “non costituisce requisito di accesso” e quindi i minori potranno continuare a frequentare, ma i genitori saranno contattati dalla Asl per un colloquio informativo: ove non provvedano a vaccinare il proprio figlio verranno applicate delle sanzioni pecuniarie, da 100 a 500 euro.

Ti può interessare anche: