Metodi della nonna per sapere se si è incinta

metodi per sapere se sono incinta

Fermo restando che il metodo più sicuro ed immediato per scoprire se si è incinta è il test di gravidanza, oltre ovviamente a metodi più rigorosi come l’esame delle BetaHCG, che avviene attraverso un semplice prelievo del sangue che misura la quantità di BetaHCG in circolo. Sono ormoni che il corpo comincia a produrre in risposta al cambiamento di condizione in atto, la conferma indubitabile dell’esito del test di gravidanza, che di per sé è già molto affidabile.

Esistono però i cosiddetti metodi della nonna per sapere se si è incinta, che ovviamente non devono essere presi in considerazione per la loro attendibilità ed efficacia ma che possono comunque incuriosire chi li ha sentiti nominare.

Come sapere se sei incinta subito, prima di fare il test di gravidanza?

Scopriamo dunque quali sono questi metodi della nonna per sapere se si è incinta.

Giochi per sapere se sei incinta

Se siamo alla ricerca di un test gravidanza fai da te che funziona, ci sono dei trucchetti per scoprire se sei incinta che si possono fare in casa con dentifricio, bicarbonato di sodio, aceto e candeggina. Questi consigli della nonna si tramandano dai tempi che furono e tendenzialmente si basano su un remoto fondo di verità. Il gioco che sta dietro a tutte queste tutte queste credenze è un fenomeno chimico che innesca delle reazioni a contatto con l’urina. Il principio è lo stesso del testi di gravidanza, ma senza avere lo stesso grado di attendibilità.

Test gravidanza fai da te con dentifricio

Per effettuare questo test di gravidanza fai da te occorre prendere un bicchiere di plastica e del dentifricio di colore bianco. Mettere il dentifricio sul fondo del bicchiere e versarvi sopra l’urina; dopo qualche minuto, se il dentifricio è diventato azzurrino o blu chiaro si può iniziare a pensare di essere effettivamente incinta.

Test di gravidanza fai da te con bicarbonato di sodio

Questo test oltre che per capire se si è incinta, servirebbe anche a stabilire il sesso del bambino. Si versa un cucchiaio di bicarbonato di sodio in una bacinella, si aggiunge un po’ di urina e si aspetta qualche minuto: se si forma molta schiuma potrebbe essere un maschietto, mentre se la reazione è più blanda, si tratterebbe di una femminuccia.

Test di gravidanza fai da te con aceto

Parliamo sempre di sostanze che entrano in contatto con l’urina, in questo caso l’aceto bianco. Dovrebbe formarsi un po’ di schiuma in caso di gravidanza in atto, ma l’esito positivo del test potrebbe essere indicato anche dal cambiamento di colore, che dovrebbe virare verso il giallo paglierino o verdognolo.

Test di gravidanza fai da te con olio

Invece dell’aceto possiamo utilizzare l’olio d’oliva. Dopo aver fatto pipì in una bacinella o in un piccolo contenitore, bisogna versarvi quattro gocce di olio (ben distanti fra loro) e osservare cosa succede: se si uniscono il test è positivo, mentre se restano divise l’esito è negativo.

Test di gravidanza fai da te con candeggina

le teorie su questa tipologia di test si sprecano. La candeggina a contatto con l’urina di una donna incinta dovrebbe diventare rossastra, se invece forma bollicine o schiuma il test è negativo. SE si decidesse però di optare per questo test è bene sapere che la candeggina emette dei vapori non positivi nè per la donna, nè a maggior ragione per il feto, quindi sarebbe opportuno posizionarsi con tutto l’occorrente vicino a una finestra ben aperta o meglio ancora sul balcone.

Ti può interessare anche: