Sono dimagrita in gravidanza: è normale?

Sei incinta e hai notato un calo di peso? Sei dimagrita in gravidanza e vuoi sapere perché e se è pericoloso per il bambino? Scopri tutto nell'articolo.

Dimagrire in gravidanza cause

Una perdita di peso in gravidanza è normale, specialmente nel primo trimestre: molte donne registrano un calo anche di 4 o 5 Kg durante i primi tre mesi.

Se il vostro peso è conforme al vostro indice di massa corporea non dovete allarmarvi, poiché dimagrire all’inizio della gravidanza non comporta alcun tipo di rischio per il bambino, che ancora deve svilupparsi pienamente. Avrete tempo nel secondo e nel terzo trimestre per recuperare i chili persi.

Una delle cause principali di questa perdita di peso in gravidanza è la nausea, seguita poi dal vomito. Questo può portare ad un calo di appetito o ad assumere cibi più sani e digeribili, ecco spiegato perché molte donne all’inizio della gravidanza dimagriscono notevolmente.

Spesso può succedere che non ci siano nausee e vomito, ma che comunque la futura mamma perda peso. In questo caso non allarmatevi, dovreste recuperare tutto tra il quinto e il sesto mese. Il ginecologo terrà sotto controllo il vostro peso e l’andamento della gravidanza e se dovessero esserci problemi sicuramente vi darà una linea guida da seguire.

Perdere peso in gravidanza è pericoloso

Un caso diverso è se siete in sovrappeso e durante i primi mesi di gravidanza perdete molti chili. In questa circostanza è bene parlare con il proprio ginecologo e possibilmente anche con un nutrizionista, poiché la perdita drastica di peso in questa prima fase di gestazione potrebbe portare alla perdita del bambino.

Molte donne addirittura non hanno la pancia durante la gravidanza. Può succedere infatti che questa non si presenti per i primi 5 mesi e che poi esca tutta di un botto verso il termine della gestazione. In ogni caso, non allarmatevi o se volete essere più tranquille, parlatene sempre con il vostro ginecologo.

Se siete donne sane e non in sovrappeso, perdere qualche chilo nei primi mesi di gravidanza non è pericoloso per lo sviluppo del bambino.

sono dimagrita in gravidanza

Dimagrire in gravidanza spesso viene considerato come un concetto negativo, ma non è così. Avere un fisico più tonico e a norma è molto meglio per voi e per il bambino. Per voi perché in questo modo non sentirete un ulteriore peso aggiunto quando il bambino sarà cresciuto e il pancione si farà sempre più pesante; per il bambino perché in questo modo ha meno possibilità di incorrere in rischi legati ad un parto prematuro o a possibili anomalie al momento della nascita. Va anche detto che, se seguirete una dieta equilibrata e non ingrasserete troppo, sarà più facile vedere il vostro piccolo durante le ecografie.

Per ogni donna la gravidanza è un momento a sé. Ci sono donne che, al concepimento, possono essere in sovrappeso, quindi che dicano “sono dimagrita in gravidanza” è solo un segno positivo (sempre che non si perdano troppi chili in breve tempo, in quel caso è meglio contattare il medico). Ci sono altre donne, invece, che possono essere in sottopeso, e quindi in questo caso perdere altri chili può diventare rischioso. In ogni caso, se riscontrate un calo improvviso e preoccupante, parlatene con il vostro ginecologo.

Come ingrassare in gravidanza

Prima di darvi i nostri consigli, ci teniamo a precisare che per qualsiasi dubbio è sempre meglio rivolgersi al proprio medico curante o al ginecologo.

Se sei dimagrita tanto in gravidanza e vuoi recuperare alcuni chili, ecco cosa puoi fare:

  • 5 pasti al giorno: colazione, spuntino a metà mattina, pranzo, merenda al pomeriggio e cena
  • mangia molta frutta e verdura di stagione
  • puoi mangiare pasta e riso, l’importante è non condirle con troppi grassi, questi non fanno bene anche se hai perso chili
  • bevi almeno una tazza di latte al giorno
  • mangia uno yogurt (preferibilmente magro, è importante per il bambino)
  • mangia del formaggio grana
  • durante gli spuntini mangia della frutta secca, è ricca di grassi buoni
  • sì a biscotti e fette biscottate con la marmellata
  • sì ai dolci, ma con moderazione
  • mangia almeno due porzioni di pesce alla settimana, attenzione: no pesce crudo, sì salmone, orata, branzino e tutti i pesci oleosi che contengono grassi buoni

 

Ti possono interessare anche: