Le cellule del feto nel corpo della mamma, il legame madre figlio è scienza

Il legame madre figlio è scienza: le cellule del feto vivono per anni nel corpo della mamma

Si sa, il rapporto madre figlio è unico e insostituibile, ma è anche scientifico, detto microchimerismo. Le cellule dei bambini infatti vivono per anni nel corpo della madre anche se questa ha partorito da anni, le cellule del feto sopravvivono nel cervello della donna.

Durante la gravidanza infatti, le cellule del feto, seppur in poche quantità, entrano nella circolazione sanguigna della mamma passando attraverso la placenta. In questo modo le cellule entrano nei tessuti e secondo uno studio della Arizona State University sembra proprio che alcune di queste cellule sopravvivano per anni nel corpo e negli organi della mamma.

Ecco le parole di Amy Boddy, genetista presso l’Università Statale dell’Arizona, che ha portato avanti questo studio:

Ciò che speriamo di fare non consiste solo nel fornire una cornice evolutiva per comprendere il come e il perché le microchimere esistano, ma anche per valutare i loro effetti sulla salute

Questo fenomeno riguarderebbe tutti i mammiferi e anche se dopo la gravidanza e il parto, il corpo della donna e il suo sistema immunitario ritornano ad uno stadio pre-gravidico, le cellule fetali continuano a vivere per anni e anni. Sarebbe possibile anche che le cellule si passino tra i feti (nel caso di gemelli) e possibilmente anche da un parto con l’altro attraverso la placenta.

Il legame madre figlio è scienza

Secondo un altro studio questa trasmissione delle cellule le porterebbe ad annidarsi anche nel cervello. Analizzando gli organi di alcune donne decedute, si è riscontrato che il 60% di queste presentava organi di tipo maschile.

Il legame madre figlio è scienza: le cellule del feto vivono per anni nel corpo della mamma

Questo potrebbe spiegare il legame madre figlio, riconducendolo non solo ad un coinvolgimento prettamente emotivo, ma anche scientifico.

Le cellule potrebbero non solo passare attraverso la placenta, ma dopo il parto anche tramite allattamento al seno. A tal proposito, ecco le parole di Melissa Wialson Sayres, sempre della Arizona State University:
Normalmente, il sano allattamento può essere la conseguenza delle cellule fetali che segnalano al corpo materno di rilasciare il latte

Dove si possono trovare quindi queste cellule?

  • nel cervello, dove possono influenzare l’attaccamento della mamma al bambino a livello neurale;
  • nel seno, dove possono influire sulla produzione di latte materno;
  • nella tiroide, dove possono avere effetti sul metabolismo e nel trasferimento di calore al bambino.

 

Leggi anche: