Gestire un duenne dalla A alla Z

gestire un duenne

Gestire un duenne dalla A alla Z. Avere un duenne per casa è bellissimo, travolgente, imprevedibile e sconvolgente allo stesso tempo. Ogni giorno attenta alla sua stessa vita e alla tua facendoti vivere in uno stato di incontrollabile paura

Gestire un duenne dalla A alla Z. Avere un duenne per casa è bellissimo, travolgente, imprevedibile e sconvolgente allo stesso tempo. Ogni giorno attenta alla sua stessa vita e alla tua facendoti vivere in uno stato di incontrollabile paura.  Sei in uno stato di non conoscenza ed imprevedibilità costante perché non sei mai sicura di quello che sta per accadere. E tuttavia, è bellissimo!  E’ bellissimo perchè le coccole con quel duenne possono rappresentare un piccolo pezzo di paradiso. Bellissimo perchè la loro risata può cambiare l’umore in una giornata difficile.

Avere bambini è il caos, e mamma Britt ha voluto riassumere questo caos in un elenco per descrivere la sua vita con un duenne dalla A alla Z.

gestire un duenne

Noi l’abbiamo voluta tradurre mantenendo la versione originale per la scelta delle parole, ovviamente in lingua inglese. Ma nell’elenco ritroviamo cose che accadono anche a noi nel gestire un duenne.

Ecco come gestire un duenne dalla A alla Z

A come Apple (Mela): generalmente da mamma mangi solo la metà di una mela.

B come Band-aid (cerotti): fingeranno di esersi fatti male per poi mettere un cerotto Minion.

C come Crayons (Pastelli): possono essere i loro snack preferiti

D come Dog (Cane):  il loro compagno di giochi volente o nolente.

E come Eat (Mangiare): mangerebbero in continuazione

F come Fire Trucks (Camion dei pompieri): si fisserà con una tipologia di automobile o di giocattolo e lo vorrà in tutte le forme possibili. Vi ritroverete sommersi da camion dei pompieri.

G come Go (“Andare!”):  Lo urleranno sempre, ti urleranno di andare perchè non sono dotati di pazienza fino a età da definire.

H come Happy (Felice): una delle canzoncine che diventerà anche il tuo ritornello “Se si è soddisfatti e tu lo sai, battere le mani”.

I come Ironic (Ironico): ironia della sorte vuole che quando tu sei particolarmente stanca loro faranno comunque di tutto per combattere il sonno, mentre si addormenteranno senza che te ne accorga quando avrai programmato di uscire per una commissione.

J come Jam (marmellata): troverai marmellata ovunque…. e te ne accorgerai quando rimmarrai appiccicata sul pavimento

K come Kraft (marca di pasta): Vorranno sempre lo stesso piatto per giorni e giorni e poi all’improvviso diranno ” Non mi piace”

L come Learn (Imparare): Giocare per imparare

M come Mickey Mouse (Topolino): Topolino sempre, comunque, dovunque.

N come No: semplicemente no. No a tutto.

O come Out (All’esterno): fuori di casa è comunque sempre meglio

P come Pacifier (Ciuccio): il tuo peggior incubo…quello di perderlo.

Q come Question (Domanda): La loro domanda preferita è: “Perché?”

R come Rash (Dermatite):  una battaglia persa in partenza…quando credi di averla sconfitta ritorna.

S come Seat (Seggiolino): Il luogo dove troverte nascoste cose che neanche voi umani….

T come Tubby (Tubo doccia). Ovvero lo strumento con il quale trasformerà il bagno di casa in un parco acquatico.

U come Up (Su! Alzati) Quello che gli dirai quando si farà trasportare a peso moro per tutta la casa.

V come Very (Molto): Lui esagererà sempre qualsiasi cosa faccia.

W come Wail (Piagnisteo): Se non gli darai un ghiacciolo a 06:00 del mattino…..

X come X: Un traguardo ottenuto sul calendario o dove si trova il tesoro sulla mappa dei pirati

Y come You (Tu): Ho bisogno di te come tu hai bisogno di me.

Z come Zzzz … il suono per farlo addormentare….