Cose che accadono ad una mamma che non dorme

mamma che non dorme

Una mamma che non dorme. Tutte noi sappiamo quanto i nostri figli possano farci uscire pazze, non solo per la loro gestione ma per la gestione della nostra quotidianità con loro. Ma esiste una cosa che può davvero stravolgere la vita di una mamma , ovvero la privazione di sonno. Una mamma che non dorme è sicuramente il peggior individuo che potreste incontrare sulla vostra strada. Una mamma che non dorme sviluppa dei superpoteri in grado di sostenerla come un automa nelle faccende quotidiane. Una mamma che non dorme inizierà a creare un rapporto di sinergia con tutte le mamme che non dormono e la loro mission sarà quella di confrontarsi continuamente sui successi ottenuti in ore di sonno effettive.

Sostanzialmente cambia completamente il paradigma di valutazione, se prima 5 ore di sonno ti potevano sembrare poche, ora, da mamma, 5 ore continuative di sonno ti sembrano un miracolo.

mamma che non dorme

Ma cosa inizia a notare davvero una mamma che non dorme?

1. La mamma che non dorme sviluppa una fissazione per il sonno profondo

Una mamma che non dorme tutto quello che desidera e chiede espressamente come regalo per qualsiasi occasione, dal Natale al Compleanno, per la Festa della Mamma, per l’anniversario di matrimonio è di poter dormire. Inizia così a sviluppare una tale ossessione per il sonno che anche quando dorme si chiede se sta dormendo davvero.  Ma accade che quando le viene offerta l’opportunità di dormire davvero, per qualche inspiegabile ragione, non riuscirà a prendere sonno.

2. Grande Introspezione esistenziale

Quando sei mamma che non dorme la fase dell’addormentamento è accompagnata da una serie di quelle che potremmo definire “introspezioni esistenziali”. Inizierai a chiederti quale sarà quell’attimo nel quale puoi definirti veramente addormentata. Inizierai a temere di essere talmente stanca da non accorgerti se tuo figlio piange e quindi cercherai di mantenere quel dormiveglia attivo. Una volta che ti desterai incomincerai a chiederti quante ore effettive di sonno ti sono state concesse.

3. Tutti quelli intorno a te hanno dei figli che dormono

Sarà così per una mamma che non dorme. Quando tu arriverai in ufficio con le occhiaie reduce dall’ennesima notte insonne, troverai solo persone che ti diranno quanto sono state fortunate ad avere un figlio che dorme tutta la notte, per 12 ore di fila fin dal primo giorno di vita. E poi ci saranno i fautori del metodo tal dei tali che in un paio di giorni ha trasformato il loro pargolo in un gran dormiglione. E allora tu inizierai a mettere in pratica i loro trucchi, ma con te non funzioneranno.

4. La mamma che non dorme non potrà mai capire certi stati d’animo

E poi ti ritroverai a leggere di genitori che sentono la mancanza dei figli quando questi dormono, o mamme sconsolate che si chiedono come mai durante la notte il figlio non abbia bisogno di lei (pazze!) e ti chiederai come possano esistere persone del genere. Tu che non chiedi altro che tuo figlio dorma per almeno 4 ore di fila…

5. Tolleranza ai massimi livelli

Dopo mesi se non anni di grandi aspettative, la tua tolleranza arriverà ai massimi storici ed inizierai ad accontentarti di quelle poche ore di sonno che tuo figlio potrà regalarti. E tu che prima di diventare mamma eri completamente contraria al cosleeping terrai tuo figlio nel lettone fino all’adolescenza, tu che sostenevi che i bambini non si dovrebbero mai addormentare davanti alla tv adrai ad allestire una postazione sonno in soggiorno. Tutto verrà messo in secondo piano per il tuo unico, reale bisogno, quello di dormire.