Bonus Nidi gratis 2020-2021: cosa devono fare le famiglie

bonus nidi gratis

Regione Lombardia sostiene le famiglie nell’accesso ai servi rivolti alla prima infanzia con Bonus Nidi Gratis  2020/2021 
Con uno stanziamento complessivo di 15.000.000 di euro Regione Lombardia contribuisce ad abbattere i costi sostenuti per il pagamento della retta di frequenza di nidi e micronidi pubblici e privati convenzionati.

bonus nidi gratis

La Misura Nidi Gratis – Bonus 2020/2021 copre la quota di retta mensile che supera la soglia rimborsata dal Bonus Asili Inps, pari a 272,72 euro.

La misura è destinata ai nuclei familiari (coppie o monogenitori, compresi i genitori adottivi e affidatari) che:

  • sostengono una retta mensile superiore all’importo rimborsabile da Bonus Asili INPS, ovvero superiore a 272,72 euro;
  • hanno figli di età compresa tra 0-3 anni, iscritti a strutture nido e micro-nido pubbliche e/o private dei Comuni aderenti alla Misura Nidi Gratis 2020 – 2021;
  • hanno un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore o uguale a 20.000 euro o un indicatore ISEE minorenni, se richiesto dal Comune per l’applicazione della retta.

Nidi Gratis 2020-2021: quali spese copre?

Nidi Gratis – Bonus 2020/2021 copre esclusivamente la retta per la frequenza del bambino/a al nido o micronido, non può essere utilizzato per ulteriori costi aggiuntivi come preiscrizione, iscrizione, mensa, etc.

Per ottenere l’azzeramento della retta con Nidi Gratis – Bonus 2020/2021 occorre presentare anche la domanda per ottenere il Bonus INPS Asili Nido seguendo le modalità specificate sul sito dell’ente. (In alternativa è possibile rivolgersi agli enti di patronato riconosciuti).

Nidi Gratis 2020-2021: come si richiede

La domanda di contributo potrà essere presentata esclusivamente online, attraverso il sistema informativo Bandi online a partire dalla data di apertura della procedura.
Per accedere al servizio sarà necessario avere a disposizione la tessera sanitaria CRS/TS-CNS e relativo PIN, in alternativa sarà possibile accedere tramite profilazione con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

In settembre verrà pubblicata la data a partire dalla quale sarà possibile presentare domanda di contributo, consulta questa pagina.