Perché i bambini hanno paura del buio

bambino paura buio

Una delle paure più comuni in tutti i bambini è quella del buio. Ecco cosa fare per aiutare i nostri figli a non avere paura del buio.

La paura del buio è molto comune nei bambini e la spiegazione di questo fenomeno si è ricercata molto nella psicologia, ma è davvero lì la risposta?

Dopo una giornata tra giochi e divertimento, arriva per tutti il momento di andare a dormire e quante volte vi sarà capitato di mettere vostro figlio a letto e spegnere la luce per farlo addormentare meglio? E quante volte vi avrà detto di avere paura del buio? Molto spesso i bambini preferiscono avere una luce notturna per addormentarsi in serenità, senza provare quindi la paura del buio. Perché questa paura? Da dove deriva? Quando si manifesta?

La paura del buio inizia a presentarsi quando i bambini hanno 2 anni e fino ai 7/8 anni potrebbe manifestarsi molto spesso. La paura del buio viene associata alla paura di restare da soli. Pensiamo anche ai bambini più piccoli, che appena vengono lasciati nel lettino chiamano la mamma, anche solo per averla accanto nella fase rem prima di addormentarsi.

I bambini non hanno paura quindi del buio, inteso come oscurità, ma hanno paura di ciò che questo rappresenta, ovvero il distacco dai genitori per andare a dormire.

Paura del buio, cosa fare

Prima di dirvi come aiutare il bambino ad affrontare ed esorcizzare questa paura, è bene capire cosa non fare. Sicuramente sminuire le sue paure non è la strada da seguire. I bambini devono essere sereni nel comunicare le loro ansie e paure e sapere che chi li ascolta sarà in grado di aiutarli è fondamentale.

Non abbiate quindi fretta nell’affrontare questo tema, perché ogni bambino ha bisogno del suo tempo per comprendere che non c’è nulla di cui avere paura. Potete in questo senso raccontargli una storia, che sia una vostra esperienza o un racconto inventato di un bambino che aveva paura del buio ma che poi ha scoperto che il buio è solo la luce spenta, che non nasconde nessun mostro.

Importantissimo non prendere in giro il bambino per le sue paure né obbligarlo ad affrontarle quando non è ancora pronto. Non costringetelo quindi a stare al buio se capite che non è pronto.

Se capite invece che il bambino ha una paura più profonda e non trovate il modo di aiutarlo, chiedete ad un esperto.