BIM BUM BAM pupazzo rosa come si chiama e le curiosità

Uan

Bim Bum Bam pupazzo rosa che non si può dimenticare! Non ti ricordi come si chiama?Scopri tutte le curiosità su Uan e tutti i pupazzi mascotte

Bim Bum Bam pupazzo rosa come si chiama?

Rosa, con il ciuffetto fucsia e dalle sembianze di un cane. Di chi stiamo parlando? Ovviamente di Uan, il pupazzo “mascotte” più famoso della tv italiana, protagonista del programma per bambini Bim Bum Bam dal 19883 al 1999. Perché questo nome così bizzarro? In realtà Uan deriva dall’italianizzazione di “One” in riferimento a Italia 1, rete sulla quale veniva trasmesso il contenitore tv. Uan esordisce il 12 settembre 1983 durante la prima puntata del programma , in cui rimarrà l’unica presenza fissa di fronte al via vai di diversi conduttori.

Il pupazzo partecipa alla trasmissione sempre da dietro il bancone, non mostrandosi mai dalla vita in giù, stimolando una curiosità irrefrenabile da parte dei più piccoli. Per placare i loro animi, la sigla del programma nel 1988/89 mostra per la prima volta la figura intera di Uan, simile ad una marionetta.

L’età della mascotte rimane ancora oggi un arcano irrisolto, ma ciò che è certo è che ha consentito l’identificazione dei bambini per la sua natura ribelle e per le continue marachelle che lo vedevano protagonista.

Pupazzo Uan vendita: dove comprarlo

Ad oggi è possibile acquistare il famosissimo peluche Uan su alcuni siti Internet, che ne consentono l’acquisto, ma a causa della fattura artigianale, ne esistono pochissime copie.  Oltre al pupazzo tradizionale, sono stati realizzati anche diversi gadget, giochi e t-shirt che hanno sempre come protagonista il peluche mascotte della tv.

Uan bim bum bam morto?

Il famosissimo pupazzo rosa Uan, dal profilo vagamente canino, era doppiato dalla voce di Giancarlo Muratori, che divenne anche uno degli autori del programma. Quest’ultimo morì nel 1995 e venne così sostituito da Pietro Ubaldi, già voce dell’altro pupazzo Four. Chiusi i battenti del programma, Uan di Bim Bum Bam e i suoi colleghi del programma Four e Five sono stati donati nel 2001 alla Scuola di Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Nel 2005, invece, Uan e gli altri due peluche sono vittime di un furto che ancora oggi resta avvolto nel mistero. Solo nel maggio 2008, attraverso un’intervista a Le Iene, Uan ammetterà di aver abbandonato le scene per problemi di droga e gioco d’azzardo. Nel mese di settembre dello stesso anno, invece, apparirà di nuovo al seguito di Paolo Bonolis nel programma di Rai Uno “Tutti pazzi per la tele” condotto da Antonella Clerici.

Four pupazzo: chi è

Four, negli anni Ottanta, diventa la mascotte di Rete 4 grazie alla sua presenza fissa nel programma “Ciao Ciao“. Veniva affiancato anche da altri due grandi mascotte di altre reti, Uan protagonista di un programma su Italia 1, e Five, mascotte di Canale 5. Four ha le sembianze di un orso antropomorfo, con delle caratteristiche tutte sue che l’hanno reso davevro molto famoso. Pelliccia bruna, occhi blu, naso a pallina color arancio, orecchie tonde e ciuffo chiaro lo rendono riconoscibilissimo e anche molto famoso.

A differenza di Uan, però, Four impersona un adolescente che frequentava le scuole medie, sia per il tono di voce che per alcuni atteggiamenti. Infatti, parla in un gergo “paninaro” e i suoi cantanti preferiti sono i Duran Duran. In questo modo, Four riesce ad attrarre ragazzi/adolescenti più grandi, che si rispecchiano nel suo personaggio. Col passare del tempo, il pupazzo cambia fisionomia: negli anni Novanta cambia il suo bizzarro modo di parlare, nell’aspetto mostra colori meno sgargianti e il muso diventa più lungo.

Five pupazzo: chi è

Come già è stato detto, Five è la mascotte di Canale 5 nei primi anni Ottanta, dalle sembianze di un dispettoso draghetto arancione con la testa modellata sul biscione del logo di Canale 5 di quel tempo. La versione definitiva del pupazzo era in gommapiuma, realizzata dal gruppo 80 di Enrico Valenti e Kitty Perria. L’animazione era stata effettuata attraverso la tecnica su nero, mentre la voce era doppiata dall’attore e conduttore televisivo Marco Columbro.

Inizialmente, è il protagonista solo della trasmissione Premiatissima, ma grazie al grande successo ottenuto tra i bambini, Five diventa protagonista di ben tre trasmissioni: Five Time, Domenica con Five e Pomeriggio con Five. Inoltre, il peluche incide con Cristina D’Avena le sigle New Five Time, Five e Ma che Five.

Five partecipa a numerose trasmissioni dell’epoca, come Il pranzo è servito e Bis, e partecipa di fila a ben tre stagioni e mezzo del gioco a quiz Superflash condotto da Mike Bongiorno.