Skylanders Imaginators tra il reale e il virtuale.

Sono sempre stata molto combattuta su quando permettere ai miei figli di giocare con un videogame. Sapevo che sarebbe arrivato il momento in modo naturale ma non volevo fosse troppo indotto dalle nostre passioni, e nostre intendo quelli mie e di mio marito.

Abbiamo sempre avuto consolle in casa, dal nintendo alla ps in tutte le sue evoluzioni. Io adoro i giochi di ruolo, mentre mio marito tutto quello che è calcio o combattimenti.

Ovviamente in un contesto del genere la difficoltà maggiore era trasmettere ai nostri figli non tanto la passione quanto la giusta modalità per rapportarsi al gioco senza diventarne dipendenti e soprattutto trovare dei giochi che fossero adatti alla loro età.

Skylanders è stata una piacevole scoperta, e ancor più piacevole è stata la possibilità di poter creare i propri personaggi, dando sfogo alla creatività. Noi abbiamo il set con Crash Bandicoot e del suo antagonista Dr. Neo Cortex – entrambi ospiti d’onore e come personaggi Sensei. I due personaggi mantengono le loro caratteristiche che ci hanno accompagnato in questi 20 anni….

La caratteristica principale di questo gioco che a  mio avviso lo rende adatto anche ai più piccoli e l’interazione fisica e non solo virtuale con i personaggi. L’idea di avere delle vere e proprie statuine che prendono vita sullo schermo unisce due modalità di interazione compatibili con un naturale approccio al mondo dei videogiochi.

Mio figlio gioca con le statuine, mia figlia li fa vivere sullo schermo…un successo!!!!!

E poi ci divertiamo tantissimo a creare i nostri personaggi con la APP dedicata. Grazie ad un’infinita possibilità di combinare i poteri , abilità, frasi del personaggio, aspetti e altro ancora i miei figli si emozionano ad essere dei piccoli creatori di Skylanders.

s20160916-002_creator_app_english_ipad_03f

Skylanders Imaginators Featuring Crash Bandicoot potete acquistarlo nello store appositamente dedicato su Amazon dove potrete trovare anche tutti gli altri set e personaggi.