Mettersi in gioco fa bene

La nuova esperienza di edutainment firmata Mattel si chiama “Più sicuri con Sam!” Il progetto mira a sviluppare nel bambino la consapevolezza del pericolo. L’esperienza sarà disponibile da gennaio 2017 sulla piattaforma Scuola Channel, ma lunedì 14 novembre al Salone Italiano dell’Educazione –ABCD – a Genova il progetto è stato presentato in anteprima e noi di MammeCreative eravamo lì presenti per conoscere l’innovativo progetto.

Il giocattolo non è solo uno strumento ludico, il giocattolo è anzitutto sicurezza e Mattel lo sa bene. L’azienda, consapevole di poter “giocare” un ruolo importante nell’educazione, ogni giorno si rivolge alla sua comunità di riferimento, bambini e genitori, preoccupandosi che ogni step dell’intera filiera produttiva, sia informato dalle logiche di sicurezza. Moderata da Fabrizio Savorani, Marketing Consultant per Doxa Kids, la presentazione del progetto ha preso quindi avvio con la presentazione di Mattel, attraverso le parole di Filippo Agnello, AD Mattel Italy e VP & Country Manager Mattel South Europe.

In linea con i suoi principi, Mattel Italy ha commissionato una ricerca a Doxa Kids, illustrata da Cristina Liverani, Research Manager Doxa Kids, per studiare il tema della sicurezza: come i genitori si rapportano alla sicurezza, attraverso quali modalità educare i bambini della scuola dell’infanzia e dei primi due anni della scuola primaria alla sicurezza.  Dalla ricerca è emerso che i bambini dovrebbero essere educati ad assumere comportamenti corretti tra le mura (ustioni, finestre, elettricità) così come all’aperto (strada, folla e acqua). Il tema della sicurezza è trasversale ed esiste un concetto di sicurezza per ogni età.

Ma come i genitori affrontano la sicurezza? Dalle interviste è risultato che il 68% dei genitori intervistati ne parla spesso, in modo che i comportamenti corretti possano divenire naturali, istintivi. Inoltre è emerso che le mamme adottano atteggiamenti più preventivi, mentre i papà sono più proibitivi, in tema di sicurezza (vi ritrovate in questi ruoli?). Quindi come parlare di sicurezza? La modalità da privilegiare, senza dubbio, deve essere creativa: il messaggio deve essere in grado di stimolare al meglio la fantasia del bambino.

L’approccio strategico di Mattel e la ricerca condotta da Doxa Kids sono stati fondamentali alla progettazione e alla successiva realizzazione di “Più sicuri con Sam!”, la nuova esperienza di edutainment, disponibile gratuitamente sulla piattaforma innovativa Scuola Channel: “un’offerta strutturata di contenuti attraverso i quali imparare divertendosi”, una vera e propria opportunità per insegnanti, bambini e genitori nonché per le aziende che, consciamente, decidono di investire in politiche di Corporate Social Responsability, come Mattel.

“Proprio quando il livello di guardia si abbassa, è proprio lì che il rischio di incidenti sale (…) se il bambino è attivo, responsabilizzato, riconosce il potenziale rischio, quindi lo valuta, lo gestisce e infine arriva a prevenirlo” ha spiegato Michela Paparella, amministratore delegato di Kulta – Scuola Channel, illustrando l’obiettivo finale del progetto.

Sam, il Pompiere, l’amatissimo character del mondo Mattel, insieme ad altre figure istituzionali del suo mondo, guiderà i bambini: in giochi interattivi digitali (come puzzle, memory, drag & drop), in attività ludico-esperienziali a scuola e in altre attività da condividere con i genitori. Il menù di strumenti educativi, differenziati per età (3-5 anni e 6-7 anni), si compone inoltre di guide insegnanti, guide genitori e di un decalogo sulle regole di prevenzione.

Il progetto è già posizionato su Scuola Channel – la piattaforma conta già più di 6000 insegnanti iscritti – e sarà disponibile a partire da gennaio 2017, tuttavia è possibile registrarsi su www.scuolachannel.it, così da ricevere una mail di avviso all’avvio dell’innovativa esperienza firmata Mattel.