L’APE MAIA – LE OLIMPIADI DI MIELE data di uscita e news [VIDEO]

ape maia feat

Dopo il film del 2014, arriva L'ape Maia - Le Olimpiadi di Miele che debutterà in Italia il 18 ottobre 2018, scopri tutte le notizie sul progetto!



L’ape Maia – Le Olimpiadi di Miele data di uscita in Italia, 18 ottobre 2018

“Gialla e nera e tanto gaia”, basta poco per sapere di chi stiamo parlando! L’ape amata da grandi e piccoli è pronta a ronzare – cioè tornare! – sul grande schermo. Arriva infatti in Italia il prossimo 18 ottobre 2018 l’ape Maia 2, seguito del lungometraggio del 2014. L’ape Maia – Le Olimpiadi di Miele, questo il titolo del film, riporta in scena la beniamina dei bambini apparsa per la prima volta in tv nel 1975. Dopo il ritorno con una serie animata su Nickjr. e RaiYoyo realizzata in computer grafica, l’ape Maia ha conquistato anche il cinema.

L’ape Maia – Le Olimpiadi di miele è diretto da Noel Cleary, Sergio Delfino e Alexs Stadermann per la produzione di Studio 100 Media – la casa tedesca dietro a Mia e io – e  Studio B Animation. Dopo il debutto internazionale in Germania il 1 marzo 2018, L’ape Maia – Le Olimpiadi di Miele arriva nel nostro paese grazie a Koch Media, casa di distribuzione attenta a diversificare il panorama cinematografica.

L’ape Maia – Le Olimpiadi di miele trama

L'ape Maia - Le Olimpiadi del miele credits Koch Media
L’ape Maia – Le Olimpiadi di miele credits Koch Media

Quindi L’ape Maia – Le Olimpiadi di Miele sta per tornare a divertire e colorare le sale cinematografiche. Ma cosa aspettarci dal film? La storia di questo sequel ci riporta all’interno del laborioso alveare della piccola e vivace Maia intento a riporre al sicuro tutto il raccolto estivo. A interrompere i lavori è l’arrivo di un ambasciatore dell’imperatrice di Buzztropolis con un annuncio importante! Tutte le api sono convinte si tratti della convocazione per le celebri Olimpiadi di Miele, ma la realtà è ben diversa. Gli abitanti del Campo di Papaveri infatti non solo sono esclusi dalla partecipazione ai giochi, ma devono, su ordine dell’imperatrice, cedere parte del proprio raccolto per poter nutrire gli altri partecipanti. Questa grande ingiustizia non va proprio giù alla piccola Maia che, disobbedendo agli ordini della Regina Beatrice, decide di partire per Buzztropolis e affrontare faccia a faccia l’imperatrice.

Insieme all’amico di sempre Willi, Maia arriva nella rigogliosa Buzztropolis, completamente diversa da quanto abbia mai visto prima. Qui conoscerà l’invidiosa Violet, un’ape che farà di tutto per intralciare l’amicizia tra Maia e Will. Nel frattempo però la tenace apetta non si dà per vinta e cerca in tutti modi di raggiungere l’Imperatrice, non senza combinare i soliti guai. Proprio a causa di un’incidente da lei causato, Maia riceverà un’ultimatum dalla sovrana di Buzztropolis. Le api di Campo di Papaveri possono partecipare alle Olimpiadi di Miele, ma in caso di sconfitta dovranno donare l’intero raccolto ai vincitori. Decisa a dimostrare il suo valore e quello del suo alveare, Maia insieme al fedele Will, le formiche Arnie e Barney e il saggio grillo Flip si sottoporrà a tutte le prove dei giochi cercando di vincere. Riuscirà questa bizzarra squadra a vincere le Olimpiadi di Miele? La risposta sarà nei cinema dal 18 ottobre!

Bee Safe, campagna WWF per proteggere le api

Parlando dell’arrivo nelle sale de l’ape Maia – Le olimpiadi di miele non possiamo non parlare del grande ruolo svolto dall’ape più famosa di tutti per la tutela dell’ambiente. L’ape Maia infatti è stata scelta come testimonial dal WWF per sostenere la campagna Bee Safe a sostegno della difesa di tutti gli insetti impollinatori, minacciati dai pesticidi e dai cambiamenti climatici. La campagna “TO BEE OR NOT TO BEE… BEE SAFE” vuole chiedere agli stati membri dell’Unione Europea di imporre il divieto totale dei pesticidi più dannosi per le api e gli altri insetti impollinatori offrendo invece un maggior sostegno all’agricoltura biologica nella Politica Agricola Comune (PAC).

Maia diventa in questo modo il capitano di una grande squadra di api e non solo! Gli insetti impollinatori comprendono 20.000 specie di animali che insieme garantiscono l’impollinazione dei fiori da cui dipende il 35% della produzione agricola mondiale. La loro azione è però minacciata dai pesticidi il cui utilizzo, sebbene già limitato dalle norme della Comunità Europea non è ancora stato eliminato. Bee Safe vuole dunque chiedere all’Europa non solo di vietare i pesticidi ma anche di promuovere un’agricoltura biologica attraverso la prossima PAC. Per sensibilizzare tutti su questo tema, Maia e tutti gli amici del film L’Ape Maia – Le Olimpiadi di Miele saranno i protagonisti di una serie di attività organizzate dalla collaborazione tra Koch Media e WWF. L’obiettivo? Far comprendere a tutti quanto gli insetti impollinatori svolgano un ruolo fondamentale per la nostra vita.

L’ape Maia streaming

Insomma, l’Ape Maia – Le Olimpiadi di Miele non si presenta solo come il vivace ritorno di uno dei personaggi più amati dai bambini. Si tratta anche di una grande promessa per la salvaguardia delle api e del nostro pianeta! Per prendere parte alla missione olimpica in L’ape Maia – le Olimpiadi di Miele dovrai aspettare il 18 ottobre 2018, quando il film verrà distribuito nelle sale. Nel frattempo, se vuoi rivivere le avventure di questa bizzarra apetta, L’ape Maia – Il film, primo capitolo della saga, è disponibile per lo streaming nelle piattaforme online Netflix e Tim Vision. Se però non hai sottoscritto nessun abbonamento non preoccuparti. Il titolo è anche disponibile al noleggio – o all’acquisto – su Itunes, Google Play e Chili.