Bonus asilo nido al via le domande sul sito INPS

coronavirus asilo nido scuola materna

Da mercoledì 24 Febbraio 2021, è possibile inviare domanda sul sito INPS per il Bonus Asilo Nido 2021.

Questo tipo di bonus rientra negli aiuti economici a sostegno della famiglia nel 2021.

Chi ha già fatto domanda in passato riceverà, o avrà già ricevuto, un messaggio SMS di avviso che una domanda per il bonus asilo è in bozze. Infatti il sistema ha già provveduto a creare una bozza sulla base delle informazioni inserite lo scorso anno per la stessa domanda. In questo modo il processo di acquisizione delle nuove domande di rinnovo sarà molto più veloce.

Bonus Asilo Nido, come fare domanda

Per presentare domanda per il bonus asilo nido 2021, bisogna accedere al portale INPS tramite codice fiscale e password oppure tramite SPID.

Una volta effettuato l’accesso, si procede con la ricerca all’interno del sito della categoria riservata al Bonus Asilo Nido. In questa sezione si può presentare una nuova domanda inserendo i vostri dati come genitore per le comunicazioni da parte di INPS, i dati del bambino (nome, cognome, codice fiscale) , i dati della scuola (se non li avete richiedeteli).

Quando avete inserito tutti i dati, dovete selezionare i mesi di frequenza di vostro figlio al nido e poi allegare le ricevute di pagamento.

coronavirus asilo nido scuola materna

Una volta fatto questo passaggio, potete inviare la domanda all’INPS.

Vedrete l’andamento della domanda in tempo reale come:

  • protocollata, ovvero inviata in sede,
  • accolta, se INPS, dopo le verifiche ha accettato la vostra richiesta di bonus
  • respinta, domanda rigettata

È possibile richiedere il bonus asilo nido per tutti i vostri figli che frequentano l’asilo nido, se non state percependo alcun altro sussidio per fronteggiare questo tipo di spesa.

Bonus asilo nido chi può fare domanda

La domanda può essere presentata dal genitore di un minore nato o adottato in possesso dei requisiti richiesti.

L’importo massimo erogabile al genitore richiedente, viene calcolato in base all’ ISEE. Se non presentate il modello ISEE riceverete comunque l’importo minimo a sostegno della spesa per la retta asilo nido. In assenza quindi dell’indicatore valido o qualora il bonus sia richiesto dal genitore che non fa parte del nucleo familiare del minorenne, verrà conteggiata la rata spettante in misura non superiore a 1.500 euro annui (136,37 euro mensili), fermo restando che, qualora dovesse essere successivamente presentato un ISEE minorenni valido, a partire da tale data, verrà corrisposto l’importo maggiorato fino a un massimo di 3.000 euro annui, sussistendone i requisiti.

Vediamo i valori ISEE minorenni e corrispettivo importo:

  • fino a 25.000 euro = importo annuo 3.000 € (importo massimo mensile erogabile 272,72 euro per 11 mensilità).
  • da 25.001 euro fino a 40.000 euro = importo annuo 2.500 euro (importo massimo mensile erogabile 227,27 per 11 mensilità)
  • da 40.001 euro = importo annuo 1.500 euro (importo massimo mensile erogabile 136,37 per 11 mensilità).

Il bonus viene pagato direttamente dall’INPS su domanda del genitore richiedente.

All’interno del sito INPS trovate tutte le informazioni.

 

Leggi anche: